Giovedì 9 Aprile 2020
1 1

Art. X
1. Sono sospesi, verso qualunque destinazione, i viaggi d’istruzione, le iniziative di scambio o gemellaggio, le visite guidate, i giochi studenteschi, le manifestazioni anche a carattere sportivo e le uscite didattiche comunque denominate, programmate dalle istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado nei mesi di febbraio e marzo, in attuazione a quanto previsto dall’art. 1, comma 2, lettera f), nonché dall’art. 2 del decreto legge 23 febbraio 2020, n. 6. Il divieto è reiterato nei mesi successivi in caso di necessità.
2. Quanto previsto dall’art. 41, comma 4, del decreto legislativo 23 maggio 2011, n. 79, in ordine al diritto di recesso del viaggiatore prima dell’inizio del pacchetto di viaggio, trova applicazione a tutte le fattispecie previste dal comma 1 del presente articolo.
3. Nell’ambito dei percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento della scuola secondaria di secondo grado, sono sospese per il mese di febbraio e marzo le attività che comportano uscite esterne alle istituzioni scolastiche.
4. Sono sospese per il mese di febbraio e marzo su tutto il territorio nazionale le iniziative, in presenza, di formazione e aggiornamento, i seminari e i convegni, destinati al personale della scuola organizzati dal Ministero dell’Istruzione, dalle istituzioni scolastiche e da ogni altro soggetto deputato alla formazione.
5. Le autorità territorialmente competenti dispongono, qualora si accerti la diffusione del COVID-19 all’interno della struttura o nelle località di pertinenza, la chiusura di convitti statali e annessi, educandati e tutte le altre strutture residenziali annesse alle istituzioni scolastiche.
6. Rimangono fermi gli obblighi di servizio degli addetti alle aziende agrarie annesse alle istituzioni scolastiche.
 

(ANSA) - BARI, 24 FEB - Per fronteggiare l'emergenza Coronavirus, la Regione Puglia invita "tutti i cittadini che rientrano in Puglia provenienti dal Piemonte, Lombardia, Veneto, Emilia Romagna" e che hanno "soggiornato negli ultimi 14 giorni" in queste regioni a "comunicare la propria presenza nel territorio della Regione Puglia con indicazione del domicilio al proprio medico di medicina generale ovvero, in mancanza, al Servizio Igiene e Sanità Pubblica del Dipartimento di Prevenzione dell'Azienda Sanitaria Locale territorialmente competente al fine di permettere l'esercizio dei poteri di sorveglianza sanitaria". E' il primo provvedimento deciso dalla task force regionale al termine di una riunione durata quattro ore e che è stata presieduta dal governatore Michele Emiliano.

Leggi  Regione Puglia - Informativa COVID-19

 

Si comunica che, a scopo precauzionale, i colloqui scuola - famiglia, previsti per i giorni 26 - 27 e 28 febbraio, sono rinviati a data da destinarsi. I documenti di valutazione saranno comunque consultabili dal 26 febbraio accedendo al registro elettronico.